2015-11-12 16-04-12_1510063_GENIE_InfoGraph_660w_5 - GENIE_InfoGraphSi chiama GENIE il progetto recentemente presentato ad un convegno dell’American Association for Cancer Research (AACR) e sostenuto dalla stessa associazione con un investimento di 2 milioni di dollari per i primi due anni di studio. GENIE (acronimo di Genomics Evidence Neoplasia Information Exchange) è un consorzio che raccoglie 7 tra i maggiori centri di ricerca mondiali che collaboreranno nel raccogliere e condividere le analisi genomiche dei propri pazienti oncologici.

È sempre più comune che si effettui l’analisi genetica dei pazienti, nella speranza di identificare alcune caratteristiche utili per i trattamenti anche se, come riferisce Charles Sawyers, il ricercatore a capo dell’intero progetto, “spesso noi non sappiamo che fare di tutte queste informazioni”. E Sawyers sa di che parla, è famoso per essere stato uno dei più importanti artefici nella scoperta del Gleevec, il primo farmaco “mirato” che ha completamente rivoluzionato il trattamento della Leucemia Mieloide Cronica prima, e di molte altre patologie in seguito. Ma la verità è che i ricercatori oggi si trovano ad affrontare un flusso, in continua crescita, di rilevanti informazioni biologiche incontrando delle oggettive difficoltà nell’analizzarle e utilizzarle praticamente. In questo contesto le collaborazioni che nascono con GENIE dovrebbero accelerare il processo di analisi e ricerca, forti anche dell’obiettivo dichiarato di raccogliere informazioni su 100000 pazienti nei prossimi 5 anni.

GENIE_InfoGraph

A proposito dell'autore